07.08.18

Resto del Carlino 26/07/2018 – “La nostra forza è nella velocità: consegniamo la cucina in 10 giorni”

vismap cucine

Gianluca Pesarini, 50 anni, presidente di Confindustria Macerata, è l’amministratore unico della fabbrica di cucine Vismap che ha la sua sede a Treia. Dallo scorso anno Pesarini ha anche acquisito un marchio storico nel settore, la Sira. Ha 30 dipendenti e lavora su uno stabilimento di 9mila metri quadri. Nel 2017 questa azienda è cresciuta del 7 per cento in fatturato.

PESARINI, il brand Sira, che avete in produzione da un anno esatto, com’è andato sul mercato?

“Direi bene, tenendo anche conto dei tempi, perché abbiamo venduto con questo marchio già 2000 cucine. Diciamo che siamo soddisfatti.”

In un settore saturo e molto competitivo come quello delle cucine come va il mercato?

“Il mercato interno è in fase di attesa da circa 4-5 mesi forse per i cambiamenti politici che ci sono stati, ma complessivamente direi che il settore dell’arredo è tornato a muoversi.”

L’export sul vostro fatturato quanto pesa?

“Diciamo che in questo momento, su un fatturato di 5 milioni nel corso del 2017, pesa intorno al 10 per cento, ma vogliamo crescere.”

Dove e come?

“Vendiamo un po’ in tutto il mondo compresi gli stati uniti ma il nostro mercato di riferimento è sempre stato quello della Russia, dove le cose stanno leggermente migliorando. Recentemente abbiamo aperto un nostro punto vendita anche in Oman.”

Lei ha fatto di recente investimenti tecnologici importanti nella sua azienda?

“Siamo a circa il 10 per cento del fatturato, sia per quello che riguarda l’industria 4.0, sia per quanto riguarda i software di gestione per razionalizzare tutto il processo produttivo.”

Organizzazione aziendale?

“Siamo organizzati come un hub aereoportuale, perché abbiamo quattro fornitori strategici che sono collegati con gli stabilimenti di Vismap e Sira. Se avessi portato tutto il processo all’interno, come hanno fatto altri, avremmo un fatturato di circa 8 milioni di euro.”

Assunzioni?

“L’ultimo dipendente che abbiamo assunto è un ingegnere elettronico che deve coordinare tutti i processi interni interfacciandosi anche con fornitori al fine di avere un processo produttivo veloce e comunque di alta qualità.”

La forza della sua azienda?

“Sicuramente la velocità, nel senso che dai tempi di ordinazione di una cucina componibile, sia Sira che ha una designa più giovane e smart, che Vismap, la consegna avviene nell’ordine di dieci giorni. La gente ci pensa molto prima di acquistare, ma poi quando ha scelto il prodotto lo vuole in tempi rapidi. E questo nostro servizio sta pagando sul mercato.”

Vendete anche on line?

“No, per nostra scelta noi vendiamo la nostra produzione esclusivamente sul mercato retail e cioè ai negozianti.”

Filosofia aziendale?

“Una esperienza gestionale antica come la nostra, la vogliamo coniugare con l’arte, la cultura e il territorio.”

Quanto mettete nel conto di crescere quest’anno?

“Lo scorso anno i nostri fatturati sono cresciuti del 7 per cento e quest’anno vogliamo consolidare i passi che abbiamo fatto lo scorso anno. Siamo come i maratoneti e cioè andare avanti, cescere, senza fermarsi: un passo alla volta.”

Essere un’azienda hub cosa comporta?

“Una grande flessibilità e quindi un adeguamento a quella che è la domanda del mercato.”

… 

(di Maurizio Gennari)